Mese: febbraio 2011

Asparago selvatico

Postato il

Trovato sotto un arbusto in fase di potatura, in mezzo alle viole…

Esperimenti di potatura

Postato il

Di nuovo una domenica di brutto tempo. Ci siamo quindi dedicati un po’ alle potature, prima che sia troppo tardi, e abbiamo deciso di fare degli esperimenti su due degli alberi da frutto presenti nel nostro giardino…

Il pesco era stato potato con una certa regolarità, ma non ci piaceva e continua a non piacerci il fatto che ci siano due delle branche che si incrociano (quella in primo piano nella foto e quella sopra) e che stanno dallo stesso lato. Non sapevamo se togliere proprio la branca in primo piano o meno; abbiamo deciso di lasciarlo perché altrimenti l’albero sarebbe stato sbilanciato da una parte.
Se qualcuno ha qualche consiglio…

Il cachi invece era stato potato l’anno scorso, ma in maniera forse troppo veemente per cui l’albero era pieno di succhioni chilometrici. Abbiamo tentato di fare una potatura di contenimento (soprattutto verso l’alto) e speriamo di non aver fatto più danni del potatore dell’anno scorso!

Bocce di ravanelli

Postato il

Le vasche dell’orto non sono ancora pronte, ma comunque non avremmo avuto posto per i ravanelli.

Quindi, abbiamo pensato bene di seminarli in vaso…

Che poi solo uno è un vaso vero e proprio: gli altri sono una carrioletta e un vecchio scolapasta. L’altr’anno erano serviti per la valerianella (esperimento riuscito) e il radicchio trevigiano (esperimento fallito, evidentemente era troppo poco spazio).

Vedremo cosa verrà fuori!

Come un secchio (*)

Postato il

Vangare è faticoso, anche se la superficie non era eccessivamente estesa. Il problema è la presenza prepotente della gramigna che rende difficoltosa qualunque operazione: difatti, ancora non abbiamo completato la rimozione delle erbacce dalle zolle rovesciate…

Nella foto, uno scatto sulla situazione attuale.

Siamo in linea con i tempi per la semina dell’erba per il prato, che sarà un miscuglio di dicondra (Dichondra repens) e – forse – trifoglio nano (Trifolium repens).

(*) si riferisce, ovviamente, alle dimensioni del mazzo necessario alla vangatura…

Inizia questa avventura

Postato il Aggiornato il

Ora che le attività sono in preparazione, prima del risveglio primaverile, ci sembra un buon momento per avviare anche il blog, che servirà a voi per capire cosa non dovete fare e a noi per ricordarcelo per il futuro!! 🙂

I primi bulbi già stanno spuntando da queste parti; ecco ad esempio un crocus che si mostra timidamente…

Un crocus sta per sbocciare

Noi intanto stiamo finendo di preparare le vasche per il micro-orto. Il taglio e la posa del legno (fase 1) sono terminate, ora i cassoni vanno riempiti di terra (senza svenarci per la spesa!)…

Prossimamente su questi schermi le nostre nuove (dis)avventure!

[post modificato dopo l’eliminazione delle vecchie strutture che costituivano i cassoni dell’orto]